Teoria del Superdaimon

In questa sezione sono raccolti i frutti migliori della Comunità italiana del Daimonismo.
Piuma Bianca

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Piuma Bianca » sab 04/dic/2010 20:19:34

Claudio-Olyandra ha scritto:
Raven & Antares ha scritto:Scusate il ritardo, ma volevo scambiare anche io quattro parole.
Non ho una capacità di linguaggio molto complessa, motivo per cui Raven riempirà le mie lacune.
Io non sono un traduttore comportamentale, ma faccio del mio meglio per spiegare a questa qui come vanno le cose dentro di lei. Lo spiego attraverso immagini, pensieri, sicuramente non attraverso una forma animale. E poi, la fase di "io non so chi sono" l'ha superata già da un po'. Ora si sta concentrando sul "cosa devo fare" e sul "perchè".
Non ho mai capito il perchè delle analisi, e l'ho sempre fatto presente a lei, anche se sapevo che non ne avrebbe parlato visto che riteneva, in quel modo, di andare contro al movimento. Ma a mio parere, quello che sta facendo adesso è venire INcontro al daimonismo. Aveva bisogno di una strigliata questa idea filosofica, troppo sicura di sè, e finalmente gliela stiamo dando tutti insieme.
Non ho altro da aggiungere, se non che la cosa più importante è esprimersi e confrontarsi tutti insieme, per mettersi in discussione, migliorarsi, ma soprattutto puntare in alto.
Hai detto giusto: avete superato la fase "io non so chi sono", questo significa che ci siete comunque passati. ;) Il vostro rapporto è giunto ad una tappa più avanzata, quella in cui si discute del senso della vita, del perché e del cosa fare. Lodevolissimo! Il Daimonismo è una filosofia che persegue la piena consapevolezza, la libertà, la felicità esistenziale, quindi è naturale procedere oltre, dopo i tentennamenti iniziali, tuttavia qui non discutiamo del nostro cammino personale, ma di un tesoro (le analisi) che può giovare a molte persone inesperte, insicure, titubanti e bisognose di una spintarella nella retta via, perciò non c'è ragione di cestinarlo senza complimenti, sol perché non serve più ai daemian più esperti. Come ha già detto Claudio ad Elga, ci sarà sempre qualcuno in cerca di appigli da cui partire e noi non siamo nessuno per privarlo di questi validi strumenti. Che restino lì, dunque, a beneficio di quanti volessero usufruirne. Non vorrei che, come spesso accade nella storia umana, si passasse da un estremo all'altro, dall'unanime stima per le analisi ad una generale noncuranza per le stesse: l'equilibrio è sovente la strada della saggezza. :)
Piantala per le idiozie per favore.
In questi ultimi post, Claudio e suddetto suo Daemon, state agendo come dei "Troll".
Li conosci? Sono quelli che scrivono messaggi pur di mettere scompiglio.
Hai ragione, comunicare agli altri le proprie teorie è giusto. Ma tu lo stai facendo senza alcuna motivazione.
Sei L'unico a continuare a considerare valide queste teorie, a mio parere sei come gli aristotelici che rimangono aggrappati al loro Ipse Dixit. Non sei nemmeno un'analista, e stai continuando a considerare valida la tua teoria su nessuna base, al contrario di tutti quelli che hanno scritto fino ad ora, e continui per di più a dire sempre le stesse cose. Per di più, hai usato per più volte gli stessi identici messaggi in post diversi tra loro, portando persino il discorso in topic come quello della forma del Daemon argomentazioni presenti in quello dell'identità. E si chiama spam. Scusami ma è così.
Per di più, la tua emanazione di profondo Claudiocentrismo si è mostrata più volte. Sei triste per il fatto che i tuoi concetti non sono più presi in considerazione? Fattene una ragione. Come il prete che viene confutato da uno scenziato, e pensa ai bambini di cui controllare le menti con un battesimo in età di mancanza di comprensione.
Le tue teorie sono obsolete e non rispecchiano più quelle della comunità Daemian, e mettiti perciò il cuore in pace.
Sinceramente, ogni tua frase mi ha insultata, scusami se non sono degna della costituzione del tuo Daemon, sta di fatto che essendo diversi siamo necessariamente diversi di caratteristiche.
Piantala, davvero, non hai paternità su nessuno di noi, non fare come un padre che si ostina a dire sempre le stesse cose al figlio perchè sono le sole che riesce a concepire, cresci ed evolviti, come è natura dell'essere umano.
Grazie.

Avatar utente
Raven & Antares
Daemian
Messaggi: 182
Iscritto il: mer 15/lug/2009 01:10:00
GPC: 19 giu 2009
Forma: Ballerina Bianca
Località: Milano
Età: 27

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Raven & Antares » sab 04/dic/2010 20:26:56

Claudio-Olyandra ha scritto:Hai detto giusto: avete superato la fase "io non so chi sono", questo significa che ci siete comunque passati. ;) Il vostro rapporto è giunto ad una tappa più avanzata, quella in cui si discute del senso della vita, del perché e del cosa fare. Lodevolissimo! Il Daimonismo è una filosofia che persegue la piena consapevolezza, la libertà, la felicità esistenziale, quindi è naturale procedere oltre, dopo i tentennamenti iniziali, tuttavia qui non discutiamo del nostro cammino personale, ma di un tesoro (le analisi) che può giovare a molte persone inesperte, insicure, titubanti e bisognose di una spintarella nella retta via, perciò non c'è ragione di cestinarlo senza complimenti, sol perché non serve più ai daemian più esperti. Come ha già detto Claudio ad Elga, ci sarà sempre qualcuno in cerca di appigli da cui partire e noi non siamo nessuno per privarlo di questi validi strumenti. Che restino lì, dunque, a beneficio di quanti volessero usufruirne. Non vorrei che, come spesso accade nella storia umana, si passasse da un estremo all'altro, dall'unanime stima per le analisi ad una generale noncuranza per le stesse: l'equilibrio è sovente la strada della saggezza. :)
Gli appigli mi stanno bene, Oly. Ma qui si parla di universalità.
Fino a poco prima che Piuma Bianca tirasse fuori l'argomento, le analisi venivano viste come una delle basi principali del Daimonismo, e nessuno osava obiettare, per timidezza, per insicurezza, per paura. Non ditemi che la forma era una delle prime domande poste ai novizi e uno dei pilastri del daimonismo a caso, per favore. Lo sappiamo benissimo che molti daemian sono sempre stati molto legati alla forma, e tu, Claudio, sei uno di questi. Non dico che sia una cosa malvagia, ma almeno ammettilo, cribbio. Continui a contraddirti, dicendo prima che la teoria di Rav crolla dalle premesse, poi che ogni rapporto daimon-daemian è differente, e poi ancora che le analisi non sono altro che uno "spunto per l'introspezione".
Ma per favore!
Sai, Oly, perchè Claudio ritiene che adesso le analisi non debbano essere cancellate, perchè considerata "azione estrema"? Perchè ha paura. Ha paura che le basi che lui stesso ha creato vadano a sgretolarsi, come stanno facendo. Lo trovo molto poco saggio da parte sua.

E comunque, nè io nè Rav abbiamo intenzione di abolire nessuna analisi. La nostra era soltanto espressione della loro inutilità.
Immagine

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Claudio-Olyandra » sab 04/dic/2010 20:58:42

Piuma Bianca ha scritto:Piantala per le idiozie per favore.
In questi ultimi post, Claudio e suddetto suo Daemon, state agendo come dei "Troll".
Li conosci? Sono quelli che scrivono messaggi pur di mettere scompiglio.
Hai ragione, comunicare agli altri le proprie teorie è giusto. Ma tu lo stai facendo senza alcuna motivazione.
Sei L'unico a continuare a considerare valide queste teorie, a mio parere sei come gli aristotelici che rimangono aggrappati al loro Ipse Dixit. Non sei nemmeno un'analista, e stai continuando a considerare valida la tua teoria su nessuna base, al contrario di tutti quelli che hanno scritto fino ad ora, e continui per di più a dire sempre le stesse cose. Per di più, hai usato per più volte gli stessi identici messaggi in post diversi tra loro, portando persino il discorso in topic come quello della forma del Daemon argomentazioni presenti in quello dell'identità. E si chiama spam. Scusami ma è così.
Per di più, la tua emanazione di profondo Claudiocentrismo si è mostrata più volte. Sei triste per il fatto che i tuoi concetti non sono più presi in considerazione? Fattene una ragione. Come il prete che viene confutato da uno scenziato, e pensa ai bambini di cui controllare le menti con un battesimo in età di mancanza di comprensione.
Le tue teorie sono obsolete e non rispecchiano più quelle della comunità Daemian, e mettiti perciò il cuore in pace.
Sinceramente, ogni tua frase mi ha insultata, scusami se non sono degna della costituzione del tuo Daemon, sta di fatto che essendo diversi siamo necessariamente diversi di caratteristiche.
Piantala, davvero, non hai paternità su nessuno di noi, non fare come un padre che si ostina a dire sempre le stesse cose al figlio perchè sono le sole che riesce a concepire, cresci ed evolviti, come è natura dell'essere umano.
Grazie.
A quanto vedo, la palese maleducazione del tuo umano trova la sua linfa vitale nella tua altrettanto palese cafonaggine. Idiozie? Troll? Spam? Claudiocentrismo? Preti? Paternità? Ma chi credete di essere, i giudici del cosmo? Fatela finita, se avete un minimo di decenza! Solo i bambini attaccano l'avversario, anziché le argomentazioni, e il vostro atteggiamento è molto infantile, molto deludente e molto villano. Visto che siamo alla quarta volta, andate pure a quel paese e restateci. Non abbiamo più tempo da perdere appresso a gente arrogante e insolente, che pretende di comandare persino sulle idee altrui. Io e Claudio abbiamo diritto alle nostre teorie, quand'anche fossimo gli unici su tutto il globo terrestre, ma è evidente che la libertà di pensiero vi fa comodo solo quando è la vostra, per poi dimenticarla magicamente quando è quella degli altri. Voi non siete nessuno per dirci se, come e quando dobbiamo evolverci, anzi l'ira con cui parlate di padre e di paternità dimostra che avete un complesso di inferiorità verso le nostre opinioni e non vi date pace perché ci ostiniamo a difenderle, anziché piegarci alle vostre. Insomma, l'atteggiamento tipico del lattante capriccioso, che non è contento finché non si sente dire che ha ragione. La nostra pazienza per la vostra sistematica e recidiva mancanza di rispetto si è esaurita, l'amicizia è rotta, ognuno per la sua strada e tanti saluti. :roll:
Raven & Antares ha scritto:Gli appigli mi stanno bene, Oly. Ma qui si parla di universalità.
Fino a poco prima che Piuma Bianca tirasse fuori l'argomento, le analisi venivano viste come una delle basi principali del Daimonismo, e nessuno osava obiettare, per timidezza, per insicurezza, per paura. Non ditemi che la forma era una delle prime domande poste ai novizi e uno dei pilastri del daimonismo a caso, per favore. Lo sappiamo benissimo che molti daemian sono sempre stati molto legati alla forma, e tu, Claudio, sei uno di questi. Non dico che sia una cosa malvagia, ma almeno ammettilo, cribbio. Continui a contraddirti, dicendo prima che la teoria di Rav crolla dalle premesse, poi che ogni rapporto daimon-daemian è differente, e poi ancora che le analisi non sono altro che uno "spunto per l'introspezione".
Ma per favore!
Sai, Oly, perchè Claudio ritiene che adesso le analisi non debbano essere cancellate, perchè considerata "azione estrema"? Perchè ha paura. Ha paura che le basi che lui stesso ha creato vadano a sgretolarsi, come stanno facendo. Lo trovo molto poco saggio da parte sua.

E comunque, nè io nè Rav abbiamo intenzione di abolire nessuna analisi. La nostra era soltanto espressione della loro inutilità.
Piantatela con la favoletta dei daemian terrorizzati e messi in riga da Claudio. Come no? Ogni giorno li abbiamo minacciati di morte, perché è noto che noi siamo Dei Onnipotenti, che teniamo in mano il destino del mondo ed il pensiero di tutti. Babbo Natale è più credibile! E, poi, dopo aver detto, in buona sostanza, che teniamo in scacco tutto il forum, concludi il tuo edificio di farneticazioni dicendo che abbiamo paura che le basi vadano a sgretolarsi. Onnipotenti ed impotenti ad un tempo, secondo come più vi aggrada. La logica la usate proprio come carta igienica... :roll:
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Raven & Antares
Daemian
Messaggi: 182
Iscritto il: mer 15/lug/2009 01:10:00
GPC: 19 giu 2009
Forma: Ballerina Bianca
Località: Milano
Età: 27

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Raven & Antares » sab 04/dic/2010 21:09:27

Claudio-Olyandra ha scritto:Piantatela con la favoletta dei daemian terrorizzati e messi in riga da Claudio. Come no? Ogni giorno li abbiamo minacciati di morte, perché è noto che noi siamo Dei Onnipotenti, che teniamo in mano il destino del mondo ed il pensiero di tutti. Babbo Natale è più credibile! E, poi, dopo aver detto, in buona sostanza, che teniamo in scacco tutto il forum, concludi il tuo edificio di farneticazioni dicendo che abbiamo paura che le basi vadano a sgretolarsi. Onnipotenti ed impotenti ad un tempo, secondo come più vi aggrada. La logica la usate proprio come carta igienica... :roll:[/color]
Sai com'è, una volta che gli Dei Onnipotenti manifestano segni di debolezza non è poi tanto difficile capire che effettivamente non sono Dei, e tantomeno Onnipotenti...
Ecco spiegato il motivo per cui ora si stanno tutti muovendo a dire la propria.
E comunque, la logica la usiamo per conseguire delle conclusioni che non saranno vere (nessuno ha la verità in mano, tantomeno noi), ma che almeno si possono avvicinare a qualcosa di ragionevole. Voi la usate solo per contraddirvi e per capire Roma per Toma.
Immagine

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 30

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Cassandra e Sibilin » sab 04/dic/2010 21:40:31

Agli utenti Claudio-Olyandra, Raven e Antares e Piuma Bianca: primo avvertimento. Come moderatrice, vi chiedo di tirare un bel respiro prima di insultare. I flames non sono graditi anche come semplice regola di buonsenso. Si prega di non comportarsi da tredicenni viziati, o esporrò quanto dovuto agli amministratori. Grazie.
Akita e Sibilin, moderatrice.
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Avatar utente
Eley&Me'
Daemian
Messaggi: 688
Iscritto il: sab 04/ott/2008 23:05:00
Età: 29

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Eley&Me' » sab 04/dic/2010 22:27:19

Raven & Antares ha scritto:
Claudio-Olyandra ha scritto:Piantatela con la favoletta dei daemian terrorizzati e messi in riga da Claudio. Come no? Ogni giorno li abbiamo minacciati di morte, perché è noto che noi siamo Dei Onnipotenti, che teniamo in mano il destino del mondo ed il pensiero di tutti. Babbo Natale è più credibile! E, poi, dopo aver detto, in buona sostanza, che teniamo in scacco tutto il forum, concludi il tuo edificio di farneticazioni dicendo che abbiamo paura che le basi vadano a sgretolarsi. Onnipotenti ed impotenti ad un tempo, secondo come più vi aggrada. La logica la usate proprio come carta igienica... :roll:[/color]
Sai com'è, una volta che gli Dei Onnipotenti manifestano segni di debolezza non è poi tanto difficile capire che effettivamente non sono Dei, e tantomeno Onnipotenti...
Ecco spiegato il motivo per cui ora si stanno tutti muovendo a dire la propria.
E comunque, la logica la usiamo per conseguire delle conclusioni che non saranno vere (nessuno ha la verità in mano, tantomeno noi), ma che almeno si possono avvicinare a qualcosa di ragionevole. Voi la usate solo per contraddirvi e per capire Roma per Toma.
Scusa ma...dei onnipotenti? C'erano degli dei onnipotenti qui ed io non ne ho saputo niente? :D
Ma sul serio vi sentite come se aveste scoperto che un dio sanguina? No dai...ditemi che non è vero XD
Io dico la mia opinione come l'ho SEMPRE detta...anche quando ero una novellina appena arrivata e "puzzavo di latte" quanto ad esperienza nel daimonismo...
Comunque le analisi sono sempre utili perchè bisogna offrire possibilità di scelta a chi affronta la prima volta questa filosofia....quindi a tal proprosito si potrebbe creare una sezione chiamata "altra scuola di pensiero/pensiero cicciobuffo" (o giù di lì), così che i novizi possano scegliere quale delle due sia più sensata per loro...Siccome ormai vi siete fatti sentire così ad alta voce e siete così coesi, potete prendervi questa responsabilità di stilare dei punti di riferimento su cui si baserebbero le vostre teorie.
Immagine
«Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?» William Shakespeare

Avatar utente
Beatrice e Hashila
Novizio
Messaggi: 27
Iscritto il: mer 17/mar/2021 12:04:25
GPC: 16 mar 2021
Forma: Preferisce leopardo dell'Amur
Località: Il magico mondo dei fandom
Età: 12

Re: Teoria del Superdaimon

Messaggio da Beatrice e Hashila » sab 27/mar/2021 11:56:03

Allora, partiamo dal presupposto che durante la mia breve esperienza non ho mai pensato che la mia daimon fosse una Superdaimon (?).
Non so se c'è qualcuno qui sul forum che crede che i daimon siano entità onniscenti, io personalmente non la penso così perché appunto il daimon siamo noi, è una parte di noi e quindi non può spingersi oltre le nostre conoscenze, perché altrimenti sarebbe chiaramente un'entità distaccata ma sappiamo bene che non è così.
Pertanto io credo che il daimon, quando il suo umano si trova in una condizione di "ignoranza" (perdonate il termine, ovviamente intendo riguardo agli animali esistenti), assuma una forma che il suo umano conosce e che associa ad un particolare significato, sia esso veritiero o meno.
Per esempio: facciamo finta che io non conosca assolutamente nulla riguardo il comportamento degli animali, ne io abbia mai letto qualche analisi diretta.
Immaginiamo che io sia un persona solitaria, aggressiva, cupa...
Ora, nell'immaginario comune credo che queste caratteristiche siano associate (spero di non dire una castroneria) alla figura del lupo, questo predatore feroce e tutto il resto; di conseguenza io, da persona che non conosce realmente i lupi, potrei visualizzare il mio daimon in questa forma, perché le mie conoscenze rendono possibile questo fatto. E il daimon non protesterebbe o altro, perché anche lui si attingerebbe alle conoscenze che io daemian, quindi noi, abbiamo.
Però chiunque abbia letto le analisi di una qualsiasi specie di lupo saprà che no, i lupi non sono "solitari", ma tendono a preferire una vita in branco, sia esso esteso o meno, quindi la mia visione del mio daimon sarebbe corretta dal mio punto di vista, ma scorretta da quello di una qualunque altra persona o da uno che si rifà direttamente ai comportamenti non contestabili e certi del lupo.
Perché secondo me la visione del daimon è una cosa molto privata, non è come in QOM che i daimon assumono la loro forma stabile in base ad un ente esterna onniscente che riesce a capire le persone indipendentemente dalle loro conoscenze e associarvi una forma precisa, ma qui, nel mondo reale, si tratta di un percorso di introspezione che noi dobbiamo intraprendere.
E se si appartiene alla scuola simbolista credo sia non d'obbligo, ma altamente consigliato impegnarsi un po' a ricercare tramite le analisi, dirette o inverse, la forma del proprio daimon adatta a come siamo, perché altrimenti appunto la forma del proprio daimon potrebbe non rispecchiare il carattere del daemian da un punto di vista generale, esterno.
E allora direte: e a me che me ne frega della "visione generale"? Allora, io credo che ognuno di noi sia un'entità definita, definita anche nei continui mutamenti che la nostra persona può assumere e pertanto c'è una netta distinzione tra ciò che siamo e ciò che crediamo di essere, che raramente combaciano del tutto. Entrambe queste parti di noi hanno valore e quindi se si da' più importanza a ciò che siamo, alla "visione generale", si cercherà una forma per il proprio daimon che non rispecchi le nostre preferenze ma semplicemente quello che siamo, e si cercherà di accettarla mettendo da parte le preferenze. Se si da importanza alla seconda parte, ciò che crediamo di essere, e quindi questa parte ha più influenza su di noi, il daimon assumerà la sua forma di conseguenza senza preoccuparsi di verificare che corrisponda del tutto a come siamo, perché appunto la si pensa così sulla forma del nostro speculare e va benissimo, è un pensiero totalmente lecito come qualsiasi altro pensiero concepibile che non danneggi qualche altra entità vivente o meno.
Però comunque questo mio discorso potrebbe essere tutto fuffa, perché magari la prima forma con cui un daemian riesce a proiettare il proprio daimon è una forma di "comodità": magari si inizia con un gatto, perché si è familiari con i gatti e se ne conosce le movenze; magari si inizia come nel tuo caso con un corvo perché, che ne so, per qualche motivo i piacciono i corvi o hai avuto contatti con loro tramite documentari...
Poi solo se si vuole si cercherà di trovare una forma che realmente si addice al proprio carattere, io l'ho fato per sentirmi più rappresentata da Hash... però non è detto che il leopardo dell'Amur sia la sua forma universalmente giusta per me, perché magari c'è qualche altra specie di cui non ho letto l'analisi che è ancora più perfetta, e allora tutto si ribalta; è questo il "bello", riuscire ad accettare questo fatto che non siamo onniscenti e che potremo sempre riscoprire il nostro daimon in un modo diverso e magari ancora più simile a come siamo noi.
Ma, per concludere, un mio pensiero molto spiccio: secondo me l'importante è che sia il carattere del daimon a combaciare con quello del proprio daemian: se sono una di carattere x ed il mio daimon è di carattere y (in un modo ESTREMO e non semplice questione di maggiore razionalità) missà che c'è un po' un problema, molto più grande del fatto che io sia di carattere x e il mio daimon di forma y.
Immagine
Io sono te e tu sei me
Non mia sei e non tua sono
Un unico insieme ci accomuna

Noi, per sempre.

Rispondi